Il Pinguino Fotografo: I software per il fotoritocco disponibili per Linux e l’open source in generale.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes
Quando si parla di fotoritocco la prima cosa che ci viene in mente è l’accoppiata Mac e Adobe: Il primo perchè è storicamente il computer per  grafica e fotoritocco, la seconda è la software house che produce i prodotti più usati in questo campo, Lightroom e Photoshop ma questa coppia vincente ha i suoi costi, i Mac di media costano quasi il doppio di un PC di pari hardware (da un po’ di anni a questa parte la Apple ha abbandonato i processori PowerPC della IBM per passare agli Intel, quindi di fatto è un PC con su istallato OSX) e la suite grafica Adobe costa diverse migliaia di euro. E’ vero che il prezzo è ripagato da una macchina con un sistema operativo stabile, sicuro e veloce (grazie ad un kernel BSD e quindi di fatto simile a Linux) e una suite grafica tra le migliori del mercato ma non tutti sono disposti a spenderci e magari si opta per Windows nonostante i suoi problemi di stabilità e sicurezza.
Una soluzione alternativa potrebbe essere quella che vorrei proporvi con questo post, usare Linux per avere comunque stabilità, velocità è sicurezza (come dicevo sopra il kernel BSD e il kernel Linux sono molto similari) e utilizzare software open source per elaborare e ritoccare le foto, chiaramente non avrete prodotti a livello di adobe ma sono sicuro che alcuni li troverete interessanti. Non starò qui a fare la recensione completa per ognuno anche perchè da utilizzatore saltuario non saprei nemmeno descrivervi tutte le funzioni ma una semplice descrizione per ogni prodotto con tanto di link al sito ufficiale per il download.
Convertitori Raw:

Iniziamo con i software per l’elaborazioni dei file raw che sono sicuramente la base per ottenere una buona foto da un file grezzo (raw appunto).

RawTherapee è sicuramente il convertitore più conosciuto nel mondo open source, arrivato alla versione 4.1 è accreditato di uno dei migliori algoritmi di demosaicizzazione, pecca ancora un po’ in velocità di eaborazione ma ha molte interessanti funzioni per l’elaborazione delle foto. Disponibile per Windows, OSX e Linux.

Darktable è un altro ottimo convertitore che graficamente ricorda molto Lightroom, ha tantissimi di quei settaggi e funzioni da perderci la testa forse anche più del software Adobe, alcuni decisamente non li ho capiti altri invece li ho trovati molto interessanti, il software è disponibile per le  varie distro Linux, FreeBSD e OSX dalla 10.6 alla 10.9 a 64bit.

LightZone è stato uno dei primi software che ho usato per le conversioni raw della mia Fuji S5200, nato molti anni prima di Lightroom era con licenza commerciale per Windows e Mac e gratuito per Linux ma messo a pagamento anche per quest’ultimo pochi anni dopo. Poco più di un anno fa la software house che lo realizzava ha chiuso i battenti ma ha rilasciato il codice sorgente alla comunità open source che non ha perso tempo a tirare fuori una nuova versione, ricco di funzioni particolarmente interessanti ha da dire la sua in nel campo dei convertitori, ancora oggi lo uso spesso e continua a darmi soddisfazioni. Anche questo come quasi tutti i software open source è disponibile per Windows, Linux e OSX.

Photivo non lo conoscevo, l’ho scoperto qualche settimana fa cercando in rete spunti per questo post e devo dire che, per quel poco che l’ho provato, ne sono rimasto colpito per la grande quantità di funzioni, la velocità di elaborazione e un ottima gestione della demosaicizzazione con il controllo di molti parametri, comodo anche il fatto di poter integrare il flusso di lavoro con Gimp. Disponibile Per Windows Linux e OSX.

Questi a mio avviso sono i quattro migliori, ci sono poi altre soluzioni come Darkroom o Rawstudio ma non sono all’altezza dei quattro sopra

Poi ci sono alcuni visualizzatori di immagini che offrono anche la possibilità di convertire i file raw ve ne segnalo giusto tre che ritengo siano i migliori.

DigiKam l’ho amato dalla prima volta che l’ho usato, ottimo catalogatore visualizzatore e buon convertitore raw, sempre aggiornato con le ultime macchine fotografiche, se non siete professionisti ma amate dilettarvi con le foto delle vostre vacanze è il software ideale. Il software è disponibile solo per Linux ma facendo parte del desktop KDE è possibile usarlo anche sotto Windows o OSX istallando KDE per i relativi sistemi, i link qui: KDE Windows, KDE OSX

GTKRawGallery  è un buon visualizzatore di immagini è un discreto convertitore raw, magari non adatto per un uso professionale ma per un uso amatoriale o per iniziare i fondamenti dell’elaborazione fotografica è molto valido. L’applicazione e disponibile per Linux e Windows.

XnView MP è un altro storico visualizzatore convertitore multipiattaforma con una discreta gestione dei Raw, accreditato di un supporto a oltre 500 formati di file è ottimo per elaborazioni veloci, conversioni e rinominazioni in serie, io lo uso spesso per preparare le foto per il web, inutile dire che essendo multipiattaforma è disponibile per Linux, Windows e OSX.

Chiaramente anche quì esistono molti altri visualizzatori che leggono i file Raw è permettono di salvarli in altri formati ma solitamente senza possibilità di intervenire sui parametri quindi non di certo utili per elaborazioni.

Fotoritocco:

Il passaggio successivo alla conversione del file Raw solitamente è il fotoritocco vero e proprio e se Photoshop è il leader indiscusso per Windows e OSX sotto Linux abbiamo Gimp e purtroppo pochissime altre alternative escluse alcune commerciali.

Gimp è sicuramente il più conosciuto tra i software di fotoritocco open source anche perchè è incluso in quasi tutte le distribuzioni Linux, disponibile anche per Windows e OSX forse è l’unica vera valida alternativa a Photoshop ( gia sento un coro di insulti). Non raggiunge le vette del software Adobe ma sicuramente ha moltissime freccie al suo arco tanto che molte funzioni sono state copiate dalla stessa Adobe. Forse è un po’ meno intuitivo di Photoshop ma una volta messo alla mano ci darà sicuramente molte soddisfazioni.

Krita è il fotoritocco per il desktop KDE, graficamente simile a Photoshop avrebbe le potenzialità per rivaleggiare con Gimp se non fosse per la sua lentezza cronica soprattutto su sistemi un po’ datati. Disponibile anche Per Windows e OSX se avete un sistema performante vale la pena di provarlo, potrebbe riservarvi delle sorprese.

Pinta si potrebbe definire il Paint.NET. per i sistemi Linux semplice è leggero non raggiunge di certo i livelli dei due sopra ma ha tutto l’occorrente per semplici ritocchi dal clone ai livelli e tutta una serie di filtri base, ottimo per il neofita o per imparare le basi del fotoritocco senza impazzire nella miriade di funzioni dei software più complessi. Anche questo come la maggior parte dei software open source è disponibile per Windows e OSX.

Oltre ai programmi sopra elencati che permettono di elaborare le foto a 360 gradi ce ne sono altri specifici per una sola funzione, comodi se non vogliamo stare ad aprire il nostro software di fotoritocco o se dobbiamo fare su una serie di foto le stesse operzioni, per esempio per realizzare delle foto in HDR c’è Luminance HDR oppure per realizzare panorami unendo più foto si può ricorrere a Hugin.

In conclusione possiamo dire che anche il mondo open source ci offre la possibilità di tirare fuori la nostra vena artistica senza tirare fuori un mucchio di soldi, l’articolo è poco più di una semplice lista di software ma da neofita non mi sarei mai permesso di fare dei tutorial e comunque visto la gratuità dei software e il loro poco peso si possono benissimo istallare tutti, provarli e scegliere quello che più vi si addice.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes
Fotografia, Grafica, Linux, Open Source , , , , , ,

Informazioni su Gianni65

Salve sono Giancarlo, “Gianni65” per tutti quelli che mi conoscono sul web. La mia passione per l’informatica è iniziata agli inizi degli anni ottanta, quando ho messo per la prima volte le mani su uno ZX Spectrum e mi si è spalancato davanti un mondo fantastico, passione che mi ha accompagnato fino ai nostri giorni, non mi ritengo un esperto ma un semplice smanettone anche se i miei amici dicono il contrario e infatti sono sempre li a chiedermi consigli. Ho realizzato questo blog per condividere le mie esperienze, maturate nel corso degli anni tra errori e successi, con altri appassionati e “smanettoni” come me e per chi a digiuno di nozioni informatiche si vule fidare della mia esperienza, quindi non aspettatevi un blog puramente tecnico ma da semplice appassionato e autodidatta che comunque nel corso degli anni è sempre riuscito nel suo intento. Premetto che non sono infallibile anzi, se notate qualche imprecisione negli articoli non esitate a farmeli notare in modo da migliorare le nostre conoscenze insieme. Ho inserito anche una piccola sezione con del software gratuito (freeware e open source) diviso per categorie, anche quì un po’ scarsa ma spero di ampliarla al più presto. Non aspettatevi post a raffica ma mooolto a rilento in quanto lavoro e famiglia portano via parecchio tempo e gestire un blog non è così semplice come credevo, spero comunque che troviate interessanti gli articoli e che pazientate se le risposta ai commenti non saranno celere.

Precedente Android-x86 si aggiorna alla versione 4.4.2 con moltissime novità Successivo Android-x86 4.4.2 Prova su strada