Android sul PC? niente di più semplice con Bluestacks o Andy

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Tempo fa e precisamente in questo post, vi avevo spiegato come istallare Android-x86 sul PC. La procedura per alcuni poteva essere un po’ difficoltosa in quanto bisognava comunque preparare una chiavetta USB avviabile e abilitare da bios il boot da dispositivi USB, con questo articolo vi consiglierò due software semplici da istallare ed usare adatti anche ai neofiti, chiaramente non saranno performanti come una vera  istallazione di Android ma hanno anche i loro vantaggi. Primo la semplicità d’uso, una volta scaricati e istallati sono già pronti all’uso senza nessuna configurazione da fare, secondo la compatibilità in quando Android -x86 su processori AMD non è che vada un granchè e soprattutto supporta l’accelerazione 3D solo su schede Intel Graphic e su alcune Radeon mentre i due software di cui vi andrò a parlare girano su qualsiasi configurazione e in ultimo la comodità di usare Android direttamente da Windows senza riavviare ogni volta il PC.

Bluestacks è il primo software di cui vi voglio parlare, è stato forse il primo emulatore di Android per PC è resta tuttora uno dei migliori, ottima compatibilità con quasi tutte le app dello store e anche la velocita è buona, sul mio PC giusto per dare un idea, visto che i benchmark sono sempre da prendere con le pinze, ha realizzato 56243 con Antutu, i giochi in 3D girano tutti molto fluidi e non ci sono problemi di navigazione o connessione. L’utilizzo e semplicissimo, una volta scaricato e istallato non vi resta che avviarlo ed il gioco è fatto, vi ritroverete nel launcher proprietario dove trovate in alto le applicazioni recenti e sotto delle app consigliate tra quelle più ottimizzate ma nulla vi vieta di istallare un launcher alternativo, come ho fatto io, oppure di istallare le app dal market, tra l’altro e presente anche l’app shop di Amazon quindi liberta assoluta di istallazione . Qui sotto una raccolta di immagini che illustra un po’ tutto quello di cui ho parlato.

 

Andy è il secondo software di cui vi voglio parlare, il suo approccio e totalmente diverso da Bluestacks in quanto quì abbiamo una macchina virtuale che gira su VirtualBox, il software di virtualizzazione della Oracle, quindi abbiamo una macchina Android completa e un po’ come usare un tablet vero e proprio. Anche quì l’utilizzo è semplicissimo: scaricare, istallare e utilizzare anche se abbiamo un po’ più di possibilità di configurazione se conosciamo e sappiamo usare virtualbox, le prestazioni sono similari all’altro software infatti su antutu ha dato risultati simili, anche la compatibilità delle app è molto alta, la funzione che potrebbe far pendere l’ago della bilancia dalla sua parte è l’app per il cellulare, scaricabile dal market, che ci permette di controllarlo dal dispositivo mobile, cosa che soprattutto per i giochi con l’accelerometro risulta molto comoda. Anche per Andy quì sotto trovate una serie di screenshot che vi mostrano il suo funzionamento.

In conclusione possiamo dire che i due software si equivalgono sia in pregi che in difetti, per esempio non sono riuscito in nesuno dei 2 a utilizzare il joypad per i giochi, cosa che funziona perfettamente con Android-x86, mentre con la tastiera alcuni funzionano altri no, ci sono  problemi grafici sui alcuni giochi da entrambe le parti ma tutto sommato la compatibilita è molto alta e vi permettono tranquillamente di usare le vostre app preferite anche su PC, come dicevo sopra forse l’unico punto a favore di Andy è l’app per lo smartphone ma per il resto i software sono alla pari. Spero l’articolo sia stato utile e come sempre per domande e delucidazioni lasciate un commento  qui sul post, nella pagina Facebook o nella chatbox.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes
Android, Mobile, Windows , , ,

Informazioni su Gianni65

Salve sono Giancarlo, “Gianni65” per tutti quelli che mi conoscono sul web. La mia passione per l’informatica è iniziata agli inizi degli anni ottanta, quando ho messo per la prima volte le mani su uno ZX Spectrum e mi si è spalancato davanti un mondo fantastico, passione che mi ha accompagnato fino ai nostri giorni, non mi ritengo un esperto ma un semplice smanettone anche se i miei amici dicono il contrario e infatti sono sempre li a chiedermi consigli. Ho realizzato questo blog per condividere le mie esperienze, maturate nel corso degli anni tra errori e successi, con altri appassionati e “smanettoni” come me e per chi a digiuno di nozioni informatiche si vule fidare della mia esperienza, quindi non aspettatevi un blog puramente tecnico ma da semplice appassionato e autodidatta che comunque nel corso degli anni è sempre riuscito nel suo intento. Premetto che non sono infallibile anzi, se notate qualche imprecisione negli articoli non esitate a farmeli notare in modo da migliorare le nostre conoscenze insieme. Ho inserito anche una piccola sezione con del software gratuito (freeware e open source) diviso per categorie, anche quì un po’ scarsa ma spero di ampliarla al più presto. Non aspettatevi post a raffica ma mooolto a rilento in quanto lavoro e famiglia portano via parecchio tempo e gestire un blog non è così semplice come credevo, spero comunque che troviate interessanti gli articoli e che pazientate se le risposta ai commenti non saranno celere.

Precedente Da Fidanzata 7.0 a Moglie 1.0 Successivo Cookie Policy, come mettersi in regola